EUROPE IVF International  

IVF con ovociti propri

Descrizione del trattamento

IVF - Vlastní vajíčkaIVF - Vlastní vajíčka

La fecondazione in vitro è il classico metodo di fecondazione da laboratorio. Con questo metodo gli ovociti e gli spermatozoi si „mischiano“ e gli spermatozoi da soli entrano negli ovociti fecondandoli.

Dato che con questo metodo viene fecondato un ovocita su due, è stato sviluppato il metodo di fecondazione assistita ICSI, grazie al quale gli spermatozoi vengono iniettati negli ovociti con un ago microscopico.

L‘IVF viene oggi inteso come fecondazione in vitro con l’aiuto di vari metodi di laboratorio.

Chiedete a noi

Le fasi passo dopo passo

1. Stimolazione

  • Sarà elaborato un protocollo di stimolazione secondo il quale farete uso di iniezioni sottocutanee con farmaci stimolanti (come applicare questi farmaci? – Menopur, Puregon, Gonal … – le istruzioni per l’uso qui).
  • Potete acquistare i farmaci stimolanti da noi o vi prepariamo le ricette mediche grazie alle quali potete acquistarli in tutti i paesi dell’Unione europea (il costo dei farmaci stimolanti è circa del 10-20% piú basso in Repubblica Ceca che nell’UE).
  • Normalmente il 2° o 3° giorno del ciclo mestruale (quindi il 2° o 3° giorno della mestruazione) iniziate con l’applicazione della prima iniezione secondo il protocollo di stimolazione, per favore, informateci dell’inizio della stimolazione.
  • Le iniezioni si applicano sotto cute sotto l‘ombellico una ogni 24 ore, di regola per 7 giorni.
  • Segue il controllo ecografico per verificare il numero dei follicoli e la loro grandezza.
  • La visita ecografica è possibile farla, dopo accordo, dal vostro ginecologo o da noi nel centro, i risultati saranno consultati insieme via e-mail o telefonicamente.
  • In base ai risultati della visita ecografica sarà deciso se continuare con la stimolazione ( e allora sarà necessario ripetere la visita ecografica dopo 2 giorni) o terminare la stimolazione.
  • Se i follicoli sono giá abbastanza grandi, applicate l’iniezione finale (Pregnyl, Ovitrelle) che inizierà la fase finale di maturazione degli ovociti.
  • Dopo due giorni dall’applicazione dell’iniezione finale ci sarà il termine per il prelievo (pick up) degli ovociti.
  • Per il prelievo degli ovociti è necessario venire da noi con il vostro partner.
  • è obbligatorio avere un documento d’identità (passaporto, carta d’identità).

2. Prelievo degli ovociti – punzione

  • Nella data decisa verrete nel nostro centro.
  • L’intervento sarà eseguito sotto breve anestesia generale (circa 10-15 minuti) – avremo bisogno degli esami preoperatori a cui vi sarete sottoposti dal vostro medico di famiglia (gli esami non devono essere antecedenti più di 6 mesi).
  • La richiesta di esami preoperatori vi sarà mandata per e-mail.
  • Una parte degli esami preoperatori sono i risultati sierologici (STD) – prelievi per l’epatite di tipo B e C, HIV e sifilide – non devono essere antecedenti più di 6 mesi).
  • Durante il prelievo degli ovociti questi test vengono ripetuti per poter confermare la negatività (questo viene effettuato per legge).
  • Il prelievo degli ovociti viene fatto con un ago molto fine attraverso la vagina sotto il controllo ecografico.
  • Dalle ovaie viene aspirato il liquido follicolare nel quale si trovano gli ovociti.
  • Questo liquido viene consegnato in laboratorio per un‘ ulteriore trattamento.
  • Dopo un’ora dal prelievo sarete dimessi dalla clinica – assicuratevi un accompagnamento, in nessun caso guidate, sarà ancora persistente l’effetto degli anestetici.

3. Fecondazione – fertilizzazione

  • Gli ovociti maturi saranno fecondati dagli spermatozoi del partner molto frequentemente con l’iniezione del migliore spermatozoo scelto nell’ovocita (ICSI).

4. Coltura embrionale

  • Dopo la fecondazione gli embrioni inziano a dividersi e svilupparsi.
  • Nelle condizioni di laboratorio possiamo lasciare l’embrione svilupparsi fino a 120 ore (5 giorni), dopo deve essere trasferito nell’utero o congelato.
  • Il tempo adatto per trasferire gli embrioni è deciso dall’embriologo a seconda del numero, dello sviluppo e della qualità degli embrioni.
  • Lo scopo del complicato processo di valutazione della qualità dello sviluppo embrionale è di stabilire il momento migliore per il trasferimento degli embrioni che assicuri la più alta probabilità di gravidanza.
  • La fase più avanzata dello sviluppo dell´embrione da trasferire si chiama blastocisti (stato di 120 ore).
  • I migliori embrioni eccedenti vengono congelati (crioconservazione).

5. Embryo transfer

  • L’introduzione degli embrioni nella cavità uterina si effettua senza anestesia con un fine catetere elastico (tubicino) – per il giusto posizionamento del catetere nella cavitá uterina ci si serve dell´osservazione ecografica.
  • L’embryo transfer è assolutamente indolore.
  • Gli embrioni vengono inseriti nella cavità uterina assieme a piccole quantità di liquido (soluzione nutritiva).
  • Dopo questo Lei sarà messa a riposo in un letto della clinica sino alle dimissioni (circa un’ora).

6. Misure cautelative da rispettare dopo l‘embryo transfer

  • Dopo il trasferimento si consiglia un periodo di calma (nessuno sforzo fisico eccessivo, né rapporto sessuale o bagno in vasca in acqua molto calda) per un periodo di 1-2 settimane.
  • Dopo 1-2 settimane il regime è meno rigido, ma state attenti a non svolgere una attività fisica eccessiva prendete regolarmente i farmaci così come indicato nel certificato di rilascio dalla clinica (cartella medica).

7. Test di gravidanza, farmaci e monitoraggio della gravidanza

  • Fate il test di gravidanza dell’urina della mattina dopo 20 giorni dal trasferimento dell‘embrione.
  • Nel caso il test sia positivo, continuate a prendere i farmaci prescritti fino alla 12° settimana di gravidanza.
  • Nel caso il test di gravidanza sia positivo, prenotatevi per una visita ecografica (entro circa 7-10 giorni).
  • Dopo 12 settimane di gravidanza smettete gradualmente di prendere i farmaci nell’arco di 7-10 giorni.
  • In seguito continua lo screening prenatale standard e i controlli dal vostro ginecologo.
  • Nel caso il test di gravidanza sia negativo, smettete di prendere i farmaci e dopo la mestruazione contattateci per la preparazione al trasferimento degli embrioni congelati o per una consultazione per la prossima procedura.
Chiedete a noi